Stigma basato sul peso e
aumento del rischio di mortalità

La discriminazione basata sul peso è un'esperienza stressante che può avere effetti negativi sulla salute fisica e psicologica della persona.


La dr.ssa Angelina Sutin e i suoi collaboratori hanno pubblicato lo scorso anno uno studio, condotto su circa 18800 soggetti, i cui risultati hanno evidenziato una correlazione tra stigma ponderale e mortalità.


Infatti i ricercatori hanno trovato che lo stigma basato sul peso era associato a un aumento del rischio di mortalità di circa il 60% tra i partecipanti.
Questo studio rimarca la pericolosità della discriminazione ponderale che risulta più pericolosa del peso stesso.


L'esatto meccanismo attraverso il quale la discriminazione ponderale contribuisce alla mortalità non è chiaro.


Ciò che è sempre più evidente però è che, erroneamente da quanto si creda, lo stigma basato sul peso non solo non aiuta le persone, ma aumenta i rischi legati alla salute e sembra essere più pericoloso del peso che indica la bilancia.

Weight Discrimination and Risk of Mortality.
Sutin AR, Stephan Y, Terracciano A.
Psychol Sci. 2015 Nov;26(11):1803-11. doi: 10.1177/0956797615601103. Epub 2015 Sep 29.

12998584_280754235589795_644510113636009