logo.png

TERAPIA  COGNITIVO COMPORTAMENTALE

La Psicoterapia Cognitivo Comportamentale è attualmente considerata, a livello internazionale, un approccio terapeutico affidabile ed efficace per la comprensione e il trattamento dei disturbi psicopatologici. Esistono moltissimi protocolli di intervento evidence-based, come testimoniato anche dai documenti diffusi dall’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) e dall’Istituto Superiore di Sanità (ISS), per il trattamento di diverse difficoltà psicologiche.

Tale approccio si basa sulla consapevolezza che esiste una complessa relazione tra emozioni, pensieri e comportamenti. I problemi emotivi sono generati da una serie di convinzioni disfunzionali che si mantengono nel tempo. In altre parole, le distorsioni cognitive e la rappresentazione soggettiva della realtà, sono all’origine e nel mantenimento dei disturbi emotivi e comportamentali.

La Terapia Cognitivo Comportamentale (TCC) aiuta i pazienti a individuare i pensieri ricorrenti, gli schemi disfunzionali di ragionamento e d’interpretazione della realtà, allo scopo di sostituirli e/o integrarli con convinzioni più funzionali e realistiche. Il paziente è supportato a modificare la relazione fra le situazioni che creano difficoltà e le abituali reazioni emotive e comportamentali che la persona mette in atto in tali circostanze, mediante l’apprendimento di nuove modalità di risposta, l’esposizione graduale alle situazioni temute e il fronteggiamento attivo degli stati di disagio.

Il terapeuta cognitivo-comportamentale lavora insieme al paziente per stabilire gli obiettivi della terapia e collabora con il paziente per il raggiungimento degli stessi. 

L’obiettivo della Terapia Cognitivo Comportamentale è quello di rendere il paziente autonomo nel fronteggiare le sue difficoltà. Attraverso il trattamento, infatti, egli acquisirà un bagaglio di strumenti e tecniche da poter utilizzare durante tutta la sua vita nei momenti di stress e/o disagio psicologico.

Aree di intervento del dottor Daniele Di Pauli:

  • Ansia

  • Fobie

  • Disturbo di panico

  • Disturbo d’ansia generalizzata

  • Agorafobia

  • Disturbo d’ansia sociale

  • Disturbo ossessivo-compulsivo

+
Disturbi d’ansia
Disturbi dell'umore
  • Depressione

  • Disturbi bipolari

+
Disturbi della Nutrizione, 
dell’Alimentazione e Obesità
  • Anoressia Nervosa

  • Bulimia Nervosa

  • Binge Eating Disorder (BED)

  • Obesità:    psicoeducazione alla perdita di peso; valutazione pre-intervento di chirurgia bariatrica;            sostegno pre e post intervento di chirurgia bariatrica

+
Disturbi Somatoformi e da somatizzazione
  • Disturbi Somatoformi e da somatizzazione

+
Disturbi della Personalità
  • Narcisistico

  • Istrionico

  • Borderline

  • Dipendente

  • Evitante

  • Ossessivo-Compulsivo

+
Disturbi correlati a eventi traumatici e stressanti 
  • Disturbi  dell’adattamento

  • Disturbo da stress post-traumatico (PTSD)

  • Disturbo reattivo dell’attaccamento

  • Disturbo da stress     acuto

+
Disturbi del Sonno-Veglia
  • Disturbo da insonnia

+
Difficoltà relazionali
  • Difficoltà a stabilire e mantenere relazioni interpersonali sane e significative

  • Difficoltà di comunicazione (training sull’assertività)

  • Difficoltà nella gestione ed espressione delle emozioni

  • Difficoltà legate a scarsa autostima e fiducia personale

  • Difficoltà nella gestione dello stress

+