L'influenza dello stigma
nel mantenimento del peso perduto

Nella gestione del sovrappeso e obesità il mantenimento del peso perduto rappresenta uno degli ostacoli maggiori.


Un recente studio di Rebecca Puhl e colleghi ha identificato un nuovo fattore implicato nel recupero del peso perduto esaminando il ruolo dello stigma basato sul peso come potenziale contributo.
I risultati del loro studio mostrano un peggiore mantenimento del peso perduto in chi interiorizza lo stigma basato sul peso.
Più che l'esperienza dello stigma in sè, scrivono gli autori, è la sua interiorizzazione (quando una persona pensa che gli stereotipi negativi siano veri e li applica a se stesso) che diviene una barriera al mantenimento del peso.
Lo studio si è concentrato su 549 persone che avevano perduto il 10% del loro peso l'anno precedente.
I soggetti sono stati divisi in due gruppi, uno comprendeva quelli che avevano recuperato il peso perduto (235) e l'altro quelli che lo avevano mantenuto (314).


Dai risultati è emerso che:

L'interiorizzazione dello stigma predice un peggiore mantenimento del peso perduto. Per ogni unità di stigma interiorizzato in più si riduce del 28% la capacità di mantenere il peso perduto.

Anche la percezione del proprio peso contribuisce alla capacità di mantenere il peso perduto. Questo significa che le persone che vedono il proprio peso più alto (indipendentemente dal proprio peso attuale) hanno un peggiore mantenimento del peso.

Trascurare i fattori psicosociali del vivere in una condizione di obesità, come lo stigma basato sul peso, non è di aiuto per evitare il recupero del peso dopo un calo ponderale.


I risultati di questo studio sottolineano il bisogno di ottenere una maggiore e più chiara comprensione del ruolo dello stigma basato sul peso (sia interiorizzato che vissuto).

Tratto da:
Ann Behav Med. 2017 Mar 1.
The Role of Stigma in Weight Loss Maintenance Among U.S. Adults.

Puhl RM, Quinn DM, Weisz BM, Suh YJ