Dove è Icaro? Lo stigma basato sul peso, un'epidemia all'ombra.

Aggiornamento: 24 nov 2019









Il meraviglioso dipinto di Bruegel dal titolo "Paesaggio con caduta di Icaro" è la prima immagine che mostro nelle mie presentazioni quando ho l'occasione di parlare di stigma nei confronti dell'obesità e persone che ne sono affette".  Il dipinto rappresenta un paesaggio e le persone che compiono i loro gesti quotidiani. Nessuno si accorge del fatto straordinario che sta accadendo e cioè la caduta dal cielo di un uomo, Icaro, nel mare.

Dove è Icaro? Si chiede chi ammira il quadro per la prima volta. Icaro è relegato sul fondo della destra del quadro. Si possono scorgere le gambe fuori dall'acqua . Come dico al termine del mio intervento questo quadro rappresenta il problema dello stigma sociale verso l'obesità.
È presente nella vita di tutti i giorni: nell'ambiente di lavoro, a scuola, nelle relazioni interpersonali, tempo libero e persino nell'ambiente medico. Purtroppo, però, spesso ne ignoriamo l'esistenza e non ne percepiamo la gravità. Gli effetti per chi lo subisce possono essere devastanti anche più della condizione di obesità stessa. Tutti siamo vittime di questo tipo di pregiudizio e, molte volte senza intenzione, un nostro sguardo, un gesto, un giudizio, può ferire ed essere dannoso più di un valore medico fuori norma.
La sensibilizzazione su questo tema è essenziale affinché lo stigma non passi inosservato o, peggio, venga considerato socialmente accettato. È nostro dovere conoscerlo e riconoscerlo, proprio come quando scorgiamo Icaro nel quadro di Bruegel la prima volta. Dopo di allora questo particolare diviene familiare e, per quanto relegato in un angolo, é una presenza imponente nel quadro.
Lo stigma basato sul peso è una epidemia all'ombra ed é ora di fare luce e dare la giusta dignità a questa malattia cronica e chi ne è affetto.
21 visualizzazioni0 commenti